#StatiGeneraliProcivER: l’importanza di un percorso

Lavoro assiduo per tutte le associazioni di volontariato di Protezione civile dell’Emilia Romagna che, a partire da gennaio scorso e più assiduamente nell’ultimo mese, si sono radunate intorno a un tavolo, o meglio, a tanti tavoli, per discutere e mettere su carta le proposte finalizzate alla redazione di una bozza di documento condiviso, propedeutico alla revisione della legge regionale di Riforma del sistema regionale del volontariato di protezione civile (l.r. 1/2005).

A gennaio 2017 si sono costituiti appositi gruppi di lavoro composti da tecnici dell’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile e dai volontari indicati dalle associazioni. Ogni gruppo ha approfondito i temi diversi da cui far partire le  proposte da presentare agli Stati Generali del volontariato di protezione civile emiliano-romagnolo il prossimo 27 maggio.

Sabato 25 marzo si è tenuta una “giornata di lancio” in tutte le province: i delegati delle associazioni di volontariato si sono riuniti  in simultanea per una momento di consultazione e confronto rispetto alle tre macro aree individuate, ognuna oggetto di uno specifico gruppo di lavoro:

  • Colonna mobile Regionale” (attivazione della colonna mobile regionale, organizzazione, ruolo ed etica del volontariato),
  • “Sicurezza del volontario, controllo e sorveglianza sanitaria” (che comprende anche l’intervento sociale e psicologico in emergenza),
  • “Formazione, Comunicazione e Informazione” relative a tutte le attività di protezione civile.

Sabato prossimo 29 aprile, sarà la penultima tappa del percorso partecipativo: i rappresentanti di tutti i Coordinamenti provinciali e delle associazioni regionali si incontreranno per predisporre il documento finale che conterrà una sintesi di tutte le proposte e i contributi che il mondo del volontariato ha espresso sulle  tre tematiche strategiche, e che  verrà poi presentato agli Stati Generali del 27 maggio.

Si tratterà pertanto di un appuntamento operativo, a cui sono invitati anche i rappresentanti delle Prefetture e di Anci: i tecnici della Regione Emilia-Romagna rappresentanti dei gruppi di lavoro e i delegati delle Assemblee territoriali passeranno al vaglio e valuteranno pensieri, osservazioni, suggerimenti e proposte postate dai volontari sul Forum della Piazza virtuale Io Partecipo + da cui uscirà la bozza di documento preparatorio per la revisione della l.r. 1/2005.  Molte integrazioni e modifiche sono già state raccolte attraverso le riunioni provinciali dei  mesi scorsi fra istituzioni, tecnici, associazioni e volontari.

L’appuntamento di sabato si terrà a Bologna, presso la Regione Emilia-Romagna, in viale della Fiera 8 (Sala 20 maggio), con inizio alle ore 9.00.

Sulla piattaforma Io Partecipo +  nell’apposita sezione  Forum, (chiusa il 14 aprile scorso), è ancora possibile prendere visione delle riflessioni e dei contributi ricevuti on-line; nella sezione documenti sono stati pubblicati ireports  redatti al termine di ogni assemblea  e i documenti finali proposti da ogni coordinamento territoriale, mentre nelle gallerie fotografiche realizzate si possono vedere le immagini delle assemblee provinciali, che testimoniano l’ampia  partecipazione al processo.

Ultima tappa di questo percorso saranno gli Stati generali del volontariato prociv regionale  del 27 maggio durante i quali  il dl documento di sintesi, che uscirà dai lavori di sabato prossimo, verrà distribuito sotto forma di pubblicazione.

Nel video che segue, Stefano Pisauri, funzionario dell’Agenzia per la Sicurezza territoriale e Protezione civile Emilia Romagna spiega  l’importanza del percorso di condivisione fra volontari e istituzioni per arrivare alla nuova legge regionale sulla Protezione civile.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *